Bibliografia Ferroviaria Italiana


Le ragioni di un ambientalista SÌ TAV. Una valutazione del progetto della Nuova Linea Torino-Lione nel contesto europeo, italiano, locale
Ingrandisci
PIER GIUSEPPE GILLIO

Le ragioni di un ambientalista "SÌ TAV". Una valutazione del progetto della Nuova Linea Torino-Lione nel contesto europeo, italiano, locale

Firenze : Altralinea, 2016.
Pagine 200. Cm. 17x23.
Collana "Territorio e pianificazione" ; 4
ISBN 978-88-98743-84-
Compralo online su www.ibs.it
Compralo online
su www.ibs.it
Indice del libro
INTRODUZIONE11
1. ALTA VELOCITÀ E ALTA CAPACITÀ: LO SCENARIO EUROPEO15
1.1 TAV E TAC: NOTA PRELIMINARE15
1.2 NUOVE LINEE FERROVIARIE IN EUROPA
    1.2.1 Francia19
    1.2.2 Spagna e Portogallo23
    1.2.3 Germania e Austria25
    1.2.4 Paesi bassi e scandinavi27
1.3 IL CASO SVIZZERO
    1.3.1 La grande offensiva contro il traffico pesante28
    1.3.2 Un progetto colossale: AlpTransit31
    1.3.3 Come è stato finanziato il progetto AlpTransit: la TTPCP33
1.4 L'UE PER UNA NUOVA POLITICA DEI TRASPORTI
    1.4.1 Alle origini: il G24 e l'ipotesi dei corridoi paneuropei34
    1.4.2 Dal Christophersen Group alla Decisione 1692/9635
    1.4.3 La svolta: il Libro bianco 200138
    1.4.4 Proposte di revisione della Ten-T: il Libro verde 200939
    1.4.5 Il Libro bianco 2011 e i corridoi ferroviari merci43
    1.4.6 Il programma Collegare l'Europa (CEF) e la rete centrale europea49
    1.4.7 Critiche ambientaliste e opposizioni antagoniste51
2. LA VICENDA ITALIANA57
2.1 LA RETE FERROVIARIA IN ITALIA
    2.1.1 Cenni storici sulla ferrovia italiana57
    2.1.2 Le dense ombre dell'Alta Velocità italiana61
    2.1.3 Anche la buona politica può fare danni: il caso dell'Alta Capacità67
    2.1.4 Una grande opera è necessariamente inutile e dannosa?70
2.2 IL PROGETTO DELLA NUOVA LINEA TORINO-LIONE
    2.2.1 Una pessima partenza (in Italia)72
    2.2.2 L'Osservatorio per il collegamento ferroviario Torino-Lione74
    2.2.3 L'Osservatorio scopre che non incombe saturazione77
    2.2.4 Analisi costi e benefici. Una volpe che non perde il vizio e un sofisticato strumento che non funziona80
    2.2.5 Il progetto della NLTL e il fasaggio dei lavori86
    2.2.6 Tratta nazionale: alcune ragioni di perplessità90
    2.2.7 L'accordo italo-francese del 201291
3. REPLICA ALLE RAGIONI DEL NO
3.1 L'OPPOSIZIONE NO TAV: NOTE
    3.1.1 No Tav, Sì Tav e un Tav che non c'è95
    3.1.2 Pensiero unico e distorsioni cognitive96
    3.1.3 «Una montagna di libri contro il Tav»98
3.2 NLTL: INUTILE?
    3.2.1 Un debole assioma111
    3.2.2 Flussi di traffico sull'arco alpino occidentale113
    3.2.3 Specifiche tecniche d'interoperabilità. Aspetti di sicurezza120
    3.2.4 Una proposta alternativa alla NLTL: il progetto FARE126
    3.2.5 Altre critiche degli oppositori: ancora Ventimiglia, questioni di velocità, autostrada ferroviaria130
3.3 NLTL: COSTOSA E DEVASTANTE?
    3.3.1 Numeri in libertà137
    3.3.2 Problemi ambientali140
4. CONSIDERAZIONI FINALI147
4.1 PUNTI DI VISTA DEGLI OPPOSITORI SUL TRASFERIMENTO MODALE. NOTA SU COSTI ESTERNI E INTERNI DEL TRASPORTO147
4.2 POLITICA ITALIANA DEI TRASPORTI: UNA LUNGA ASSENZA152
4.3 CONFLITTI TERRITORIALI E PROCESSI DECISIONALI164
RIFERIMENTI BIBLIO-SITOGRAFICI171
INDICE DEI NOMI197

Le informazioni contenute in questa pagina sono fornite senza alcuna garanzia di accuratezza, completezza o correttezza.