Bibliografia Ferroviaria Italiana


Andare per treni e stazioni
Ingrandisci
ENRICO MENDUNI

Andare per treni e stazioni

Bologna : Il Mulino, 2016.
Pagine 134. Cm. 13x21.
Collana "Ritrovare l'Italia"
ISBN 978-88-15-26045-1
Compralo online su www.ibs.it
Compralo online
su www.ibs.it
Indice del libro
La fine di un declino troppe volte annunciato7
1. Signori, in carrozza13
I treni a vapore. Il lavoro del vapore. Fumo e polvere. È arrivata l'elettricità. Tutto ora è più semplice. Wagons-Lits. Littorine. Treni aerodinamici ed elettrotreni veloci. Settebello e Arlecchino. Tartarughe e caimani. Pendolare «necesse est». TREVI, Treno veloce italiano. Si chiama Italo
2. La spina dorsale d'Italia47
Milano-Bologna: l'unità italiana è un'unificazione ferroviaria. Bologna-Firenze: valicare l'invalicabile Appennino. Firenze-Roma: troppe colline per la ferrovia. Roma-Napoli: stravolgere le geometrie
3. Va in scena l'alta veloictà71
Un'inversione di tendenza. Gli esordi difficili della Roma-Napoli. Una svolta decisa, anzi due. Si replica: la Milano-Bologna. Bologna-Firenze: a passo di talpa. Una terza stagione della ferrovia italiana
4. Alla stazione, cuore laico della città moderna89
Il tempio della modernità. Un edificio bifronte. Il fiume del ferro. I marmi assiro-babilonesi di Milano Centrale. Vecchia ma buona, la stazione Centrale di Bologna. Firenze Santa Maria Novella: razionalismo tra i binari. Roma Termini: multietnica fra antiche vestigia. Napoli Centrale: la prima metropolitana. Le nuove stazioni: Tiburtina in ferro e vetro. Farsi vedere da lontano: la nuova stazione Reggio Emilia AV-Mediopadana. Firenze: il «camerone» di Norman Foster. Afragola: eterno non finito
Un ritorno alle origini123
Nota bibliografica131
Dove si trova in bibliotecaCittàProv. Segnatura Fonte
Apri la scheda del Servizio Bibliotecario NazionaleSBN

Le informazioni contenute in questa pagina sono fornite senza alcuna garanzia di accuratezza, completezza o correttezza.