Bibliografia Ferroviaria Italiana


Il treno e le sue rappresentazioni tra XIX e XXI secolo
Ingrandisci
GIOVANNI DOTOLI, MARIO SELVAGGIO, CLAUDIA CANU-FAUTRÉ (A cura di)

Il treno e le sue rappresentazioni tra XIX e XXI secolo

Roma : Edizioni Universitarie Romane, 2015.
Pagine 594. Cm. 15x21.
Collana "Treno e Immaginario" ; 1
Compralo online su www.ibs.it
Compralo online
su www.ibs.it

Atti del Convegno multidisciplinare tenutosi il 28-29 novembre 2014 presso la Facoltà di Studi Umanistici di Cagliari

Dalla quarta pagina di copertina: "Negli ultimi due secoli, il treno ha subito enormi trasformazioni: da simbolo assoluto della Rivoluzione industriale a icona di morte (si pensi ai treni per il fronte e ai "treni della morte" nazisti...), da sinonimo di speranza (soprattutto per i migranti alla fine del Secondo Conflitto mondiale) a trionfo assoluto della velocità in questo inizio di Terzo Millennio (vedi TGV e TAV). Nel corso dei lavori di questo Convegno multidisciplinare, dall'ampio respiro internazionale, volto a rintracciare le multiformi rappresentazioni e raffigurazioni del treno nell'immaginario collettivo tra XIX e XXI secolo, a duecentodieci anni dalla comparsa della prima locomotiva a vapore nel lontano 1804, sono stati affrontati alcuni degli aspetti peculiari di una delle più grandi invenzioni della Storia, che ha segnato una svolta epocale per l'Umanità. Simbolo per eccellenza di progresso e tecnologia tout court, fino all'avvento dell'aereo, il treno è entrato con forza negli sviluppi della modernità, assumendo accezioni così profonde e stratificate da rendere difficile una classificazione organica dell'imponente mole di approcci fioriti. Studiosi italiani e stranieri hanno approfondito questo affascinante tema, privilegiando piste interpretative originali e innovative volte a riannodare i fili della memoria che ci legano in modo indissolubile al treno e ai suoi variegati scenari."

Indice del libro
Giovanni Dotoli, Mario Selvaggio, Claudia Canu Fautré
Buon viaggio, cari lettori
5
Ignazio Efisio Putzu
Saluti
9
Giovanni Dotoli
Le train dans le film et dans le ciné-roman La Roue
11
Yves Bonnefoy
La photographie dans le train
27
Éric Jacobée Sivry
Le train dans À la recherche du temps perdu de Marcel Proust et dans l'œuvre poétique de Giovanni Dotoli
37
Sylvie Jacobée Sivry
Le train comme lieu subversif dans les contes et nouvelles de Guy de Maupassant
51
Francesco Asole
Il treno e la stazione. Funzioni del viaggio nella letteratura francese
65
Mario Selvaggio
«Les Trains rêvent au fond des gares». Le train dans la poésie française du XIXe au XXIe siècle
75
Marcella Leopizzi
Le train dans la vie et l'œuvre de Guillevic
91
Giovanna Parisse
Il treno nella scrittura di Jules Supervielle
115
Federico Fastelli
L'utopia della durata. Il treno ne La Modification di Michel Butor
125
Encarnación Medina Arjona
La lison, la machine brûlante ou la brave femme
135
Carlota Vicens Pujol
Le train et l'écriture calligrammatique dans la poésie française et hispano-américaine d'avant-garde
145
Claudia Canu Fautré
Trains, crimes et mystères... La littérature policière face à la modernité. Pietr Le Letton de Georges Simenon
159
Lucia Cristina Larocca
Trains de guerre dans la littérature de tranchée. Prosaïsme héroïque et lyrisme ferroviare de la «génération du feu»
173
Giuseppe Marci
In treno, verso l'ultima thule mediterranea
189
Angelo Rella
Un'iniziazione sui sedili di velluto rosso. Su La garibaldina di Elio Vittorini
199
Andrea Schembari
I treni di Leonardo Sciascia. Tra memoria, seduzione e conversazione
213
Giovanna Caltagirone
Il mito viaggia sulle ruote del treno. La partenza dell'argonauta Savinio
223
Roberto Puggioni
Treni dannunziani
233
Irene Palladini
La Vicevita. I treni di Valerio Magrelli
243
Nicola Turi
Tabucchi, i luoghi della memoria e l'olocausto rovesciato
251
Salvatore Francesco Lattarulo
Il respiro del treno in Sandro Penna. Analisi di un topos nell'opera di un «viaggiatore insonne»
259
Mauro Pala
Rail and Modernity. Ferrovia, letteratura e società da Dickens a Kipling
277
Valentina Serra
«I treni, a quel tempo, erano terribilmente in orario». Universi distopici e impegno politico nei primi racconti di Heinrich Böll
291
Fiorenzo Iuliano
Immaginario ferroviario e performance del West in “The Blue Hotel” di Stephen Crane
305
Marinella Lorinczi
«Mi sono sporto / dalla finestra / “pericoloso sporgersi”. / Ora sono pericoloso» (László Villányi, Ungheria, 1977) Treni, passeggeri, paesaggi, controllori
315
Tania Manca
Ritmi di un chiaroscuro in movimento. Per una poetica del luogo
331
Giuseppe Sofo
I treni della libertà. Dall'Underground Railroad al No Borders Train
339
Angela Daiana Langone
La métaphore du train dans le roman Layla wahida de Colette al-Huri
347
Marco Ammar
«Alla stazione di un treno scomparso dalla mappa». La metafora del treno nei versi di Mahmoud Darwish
357
Cosimo De Giovanni – Sara Costella
La métaphore du train dans la langue quotidienne. La métaphore incarnée
369
Carmen Saggiomo
Il treno nei dizionari linguistici francesi
381
Nausicaa Spinosa
Da “train de vie” a “train-train”. In viaggio tra le espressioni idiomatiche
395
Diane Ponterotto
The “Invisible Train”. The Underground Railroad in American Political Discourse
403
Franca Ortu
Da trascinare a treno, da ziehen a Zug. Italiano e tedesco a confronto tra etimo e polisemia
419
Ilaria Meloni
Der Zug ist abgefahren! – Il treno è perso! Zug tra polisemia e metafora nella fraseologia tedesca
429
Gudrun Bukies
„Beachten Sie bitte das rechtzeitigeEinsteigen in den Zug”. Eine Untersuchung (höflicher) Aufforderungen in Online-Mitteilungen der Deutschen Bahn
441
Simona Cocco
El tren vuelve. Análisis pragmalingüístico de las campañas publicitarias de RENFE
461
Valeria Ravera
El tren como metáfora en las lenguas de especialidad. Algunos casos del lenguaje periodístico
477
Francesca Mulas
Rivoluzione industriale e rivoluzione artistica. Come lo sviluppo dei nuovi mezzi di trasporto ha influenzato il linguaggio musicale
489
Anita Piscazzi
Alla ricerca del silenzio perduto Il treno di John Cage
499
Laura Pisano
Dalla tradotta alla locomotiva. Percorsi della canzone italiana del Novecento tra protesta e memoria
509
Stefano Pisu
Treni e film nella costruzione dell'URSS dalla Rivoluzione allo Stalinismo ovvero il Cinema di Stato in movimento
523
Luciano Cau
Passioni, visioni, azioni e percezioni in sistemi spazio-temporali ineguali. Le ferrovie in Sardegna
533
Simone Ghiaroni
I treni folli. La ferrovia ghanese tra potere coloniale, rituali di possessione e Comunità economica degli Stati dell'Africa occidentale
545
Catalogo fotografico a cura di Jacky Fautré553
Dove si trova in bibliotecaCittàProv. Segnatura Fonte
Apri la scheda del Servizio Bibliotecario NazionaleSBN

Le informazioni contenute in questa pagina sono fornite senza alcuna garanzia di accuratezza, completezza o correttezza.