Bibliografia Ferroviaria Italiana


3 marzo 44. Storia orale e corale di una comunità affettiva del ricordo
Ingrandisci
VINCENZO ESPOSITO

3 marzo '44. Storia orale e corale di una comunità affettiva del ricordo

Salerno-Milano : Oèdipus edizioni, 2014.
Pagine 158. Cm. 16x23.
ISBN 978-88-7341-210-6
Compralo online su www.ibs.it
Compralo online
su www.ibs.it

Con DVD.

Dalla quarta pagina di copertina: "Questo libro/DVD è il resoconto di una ricerca etnografica, cominciata nel 2004, che ruota intorno ai temi della memoria e del ricordo. In particolare, in esso si sostiene che il ricordo, inteso come memoria collettiva e culturale dei fatti del passato, abbia bisogno di una comunità che lo produca, lo sostenga e lo rappresenti secondo «meccanismi» che appaiono di natura sentimentale, morale, affettiva, molto vicini ai processi di «patrimonializzazione» studiati e così definiti dagli antropologi culturali. Dunque, un lavoro sulla memoria culturale di un disastro ferroviario avvenuto nel 1944 e sulla comunità affettiva del ricordo che intorno ad essa si è costituita.

L'indagine si è svolta secondo due direzioni. Da una parte, ha inseguito le testimonianze dei cosiddetti «informatori», cercando una maniera adatta alla loro conservazione e un modo adeguato per la loro «restituzione» a coloro che si sono mostrati validi e preziosi collaboratori «sul campo». Dall'altra ha invece portato verso lo spoglio e la lettura di quei pochi libri, articoli e documenti esistenti sul tema. Entrambe le direzioni sono state sintetizzate tanto nelle pagine scritte del volume quanto nelle immagini contenute nel DVD. Cosicché si potrà dire, di questo lavoro, che esso è un esempio di etnologia audiovisiva, una pratica di ricerca che oscilla continuamente tra il «fare scrittura» e il «fare un film».

Ovviamente, nulla vieta che il libro/DVD possa essere letto come una storia-baule, come il racconto di una storia composta da altre storie che parlano della tragica vicenda italiana del 3 marzo '44, alla fine della II guerra mondiale."

Indice del libro
Prefazione di Anna Iuso7
Al lettore11
1. Prima13
   Il Treno 8017 narrato da Alessandro Perissinotto15
2. Una ricerca, un libro, un film25
3. Il racconto30
4. Testimonianze, racconti, scorze35
5. Il narratore37
6. La memoria culturale39
7. La comunità affettiva del ricordo44
8. La «postura del ricordante»61
9. L'oblio, la verità e i fatti64
   Un treno, un'epoca: storia dell'8017 narrata da Mario Restaino68
   Balvano 1944. Indagine su un disastro rimosso narrata da Gianluca Barneschi77
   Galleria delle Armi di Terry Allen e Will Sexton85
   Calabuscia ovvero La lunga fuga verso il treno 8017 narrata da Gennaro Francione88
10. Memoria come indentità97
11. I film e il teatro di memoria99
   'O cunto d' 'o quatto 'e coppe ('O ttreno contro 'o bbando d' 'o rre) narrati da Pino Turco102
12. L'indifferenza del potere108
   Senza ritorno. Balvano '44. Le vittime del treno della speranza narrate da Patrizia Reso111
   Galleria delle Armi raccontata da Salvio Esposito115
13. Un ricordo in ogni luogo122
14. Voci129
   Un capostazione: Ugo Gentile - Dopolavoro ferroviario, Salerno, 2009132
   Un soccorritore: Vincenzo Pacella - Balvano, 2004134
   Un superstite: Raffaele Bellucci - Cava de' Tirreni, 2013137
   Una figlia felice: Tina Petrone - Salerno, 2014139
   Una figlia, una sorella: Anna Adinolfi - Cava de' Tirreni, 2013 141
   Una figlia indignata: Maria Monti Mammato - Maiori, 2013143
   Un nipote: Vincenzo Francione - Torre del Greco, 2006144
   Un assessore: Alfonso Tortora - Sant'Egidio di Montalbino, 2013147
   Un ex assessore: Giuseppe Aprea - Meta di Sorrento, 2013149
   Il figlio del macchinista: Vincenzo Gigliano - Casalvelino, 2013150
Bibliografia153
Discografia156
Sitografia156
Dove si trova in bibliotecaCittàProv. Segnatura Fonte
Apri la scheda del Servizio Bibliotecario NazionaleSBN

Le informazioni contenute in questa pagina sono fornite senza alcuna garanzia di accuratezza, completezza o correttezza.