Bibliografia Ferroviaria Italiana


Ferrovie per lItalia unita. Origine e sviluppo della Rete Mediterranea nellArchivio Storico Mittel 1885-1905
Ingrandisci
LISA GOITOM, FRANCESCA PINO

Ferrovie per l'Italia unita. Origine e sviluppo della Rete Mediterranea nell'Archivio Storico Mittel 1885-1905

Milano : Hoepli, 2011.
Pagine 240 e un cd-rom. Cm. 17x24.
ISBN 978-88-203-4881-6
Compralo online su www.ibs.it
Compralo online
su www.ibs.it

"Le carte di vertice dell'antica Società Italiana per le Strade Ferrate del Mediterraneo - riscoperte attraverso un appassionato lavoro storico-archivistico - testimoniano il periodo della concessione in esercizio ai privati dei circa 4.000 chilometri di linee affacciate sul versante tirrenico, negli anni 1885-1905. Dalle convenzioni con lo Stato era nato un colosso amministrativo e tecnico di quasi 40.000 dipendenti.
Il ritrovamento dei documenti presentati in questa guida e la loro apertura alla ricerca, promossa con atto di civile impegno dalla società Mittel S.p.A., consentono indubbiamente un allargamento di prospettiva nello studio della storia dei trasporti: oltre alla storia della tecnica, si può ora spaziare nei campi della storia economica e d'impresa, della storia politica e della sociologia. Spigolando tra le pagine, si possono esaminare luoghi e modi dei processi decisionali, leggere passi scelti dai documenti, efficacemente accompagnati dalle immagini che formano quasi un parallelo itinerario.
Completano l'affresco un quadro delle fonti disperse ma idealmente ricollegate e un CD-ROM contenente strumenti di ricerca."

Indice del libro
Prefazione
di Giovanni Bazoli, Presidente di Mittel S.p.A.
9
Introduzione
di Lisa Goitom e Francesca Pino
13
Mappa dell'Archivio16
Tavola cronologica17
Parte I: Origini della Rete Mediterranea[21]
Le premesse22
L'anarchia ferroviaria25
La nascita delle ferrovie 'meridionali'25
Bastogi e l'intuizione dell'affaire ferroviario italiano26
La Legge dei grandi Gruppi: un esperimento fallito28
Il riscatto delle società private31
Il progetto di nazionalizzazione e la fine della Destra storica31
Silvio Spaventa e la questione ferroviaria32
Verso le Convenzioni33
L'intervento parlamentare di Alfredo Baccarini su "Le costruzioni ferroviarie"34
Gli impegni con lo Stato36
Il contratto iniziale: la legge 27 aprile 1884, n. 304839
Contratto definitivo e capitolato d'utilizzo per le Strade Ferrate del Mediterraneo41
Giulio Belinzaghi, il primo Presidente47
Clemente Maraini, uomo del Risorgimento48
Commissione per la consegna delle Linee Ferroviarie componenti la Rete Mediterranea51
Relazione Generale sulle operazioni inerenti alla consegna delle Linee alla Mediterranea52
La costituzione54
Atto costitutivo57
I sottoscrittori alla fondazione58
I Soci fondatori60
Il Konsortium per gli affari italiani62
Antonio Allievi: «dalle scienze civili alla pratica del credito»65
L'altro uomo della Banca Generale: Enrico Rava66
Lo statuto: articoli modificati e articoli contesi67
Parte II: Organi societari e manageriali[71]
Scritture sociali72
Voci e informazioni dalle Assemblee75
Libri Verbali dell'Assemblea Generale dei Soci77
Libro dei Soci82
Presidenza e Consiglio di Amministrazione85
Dopo Antonio Allievi: i Presidenti Giovanni Marsaglia e Alfonso Sanseverino-Vimercati92
Leggere i verbali93
Libri Verbali del Consiglio di Amministrazione95
Le riunioni settimanali del Comitato Esecutivo98
Libri Verbali del Comitato Esecutivo102
Lisiade Pedroni, un "rivoluzionario" nel Comitato106
I membri del Collegio Sindacale107
Tre Sindaci eminenti: Albert von Oppenheim, Johann Jakob Schuster-Burckhardt, Otto Joel108
Direzione Generale110
Alla guida della Società: i Direttori Generali Mattia Massa e Giuseppe Oliva113
Ordini generali di Servizio114
Il Segretariato119
«Norme sul Personale»120
Rubrica generale del Personale, 1885-1913123
Divisione Tecnica dell'Esercizio126
Ufficio Centrale del Consorzio di Mutuo Soccorso e del Servizio Sanitario126
Consulenza Legale128
Divisione Tariffe, Trasporti e Litigi129
La sede storica: Foro Bonaparte, 31130
Ragioneria Centrale133
Relazioni di bilancio133
Quadri statistici annuali139
Libri Inventarii140
Il memorandum Lissoni142
I rapporti con la Banca Commerciale Italiana145
L'interessamento del Credito Italiano146
Tra i partner industriali della Mediterranea: la Ing. Ernesto Breda & Co.149
L'Esercizio 'propriamente detto'150
Servizio del Movimento e del Traffico153
Riccardo Bianchi, da direttore di Servizio al vertice delle Ferrovie dello Stato154
Servizio del Materiale e della Trazione156
Le Officine Grandi Riparazioni di Torino160
L'elettrificazione delle linee163
La locomotiva Alessandro Volta all'Esposizione universale di Parigi del 1900165
Servizio del Mantenimento, Sorveglianza e Lavori166
Servizio delle Costruzioni168
Servizio delle Costruzioni171
Linee della Rete Mediterranea (1885-1905)174
Ferrovie 'elettorali'184
Relazioni sugli Studi e Lavori eseguiti, 1885-1905187
Parte III: Dalle rivendicazioni dei ferrovieri alla nazionalizzazione[191]
Elementi di storia sociale e del lavoro192
Associazionismo, lotte e conquiste dei ferrovieri195
Le questioni sollevate dal personale198
La cronaca tra le carte e i telegrammi di Giolitti206
Cesare Pozzo: il «tormento di un'idea»210
1905: la nazionalizzazione212
Clima di incertezza215
I provvedimenti del Governo215
Opinione pubblica216
Il processo di nazionalizzazione si compie217
Testimonianze delle trattative nei copialettere Joel218
Il memoriale della Società Italiana per le Strade Ferrate del Mediterraneo220
Milano, 1906: l'Esposizione internazionale per il Traforo del Sempione222
Fonti complementari225
Bibliografia229
Indice dei nomi237
Appendice su CD-ROM
Consiglio di Amministrazione: indice delle delibere, 1885-1905
Statuto, 1885
Organigramma, 1888
Dove si trova in bibliotecaCittàProv. Segnatura Fonte
Apri la scheda del Servizio Bibliotecario NazionaleSBN

Le informazioni contenute in questa pagina sono fornite senza alcuna garanzia di accuratezza, completezza o correttezza.