Bibliografia Ferroviaria Italiana


Arti industriali

Firenze, 1825.

In "Antologia", Novembre 1825, Vol. XX, n. 59, pagine 147-148

ARTI INDUSTRIALI.

Gli abitanti della contea di Durham in Inghilterra hanno goduto recentemente d'uno spettacolo altrettanto curioso, quanto i risultamenti dell'esperienza che lo ha presentato potranno essere importanti per la prosperità del paese. È stata fatta con tutta la possibile solennità l'apertura d'una strada di ferro da Barlington a Stockton. Una grande quantità di carri carichi, alcuni di carbon fossile, altri di farina, altri finalmente d'artigiani e di curiosi, sono arrivati, tirati da cavalli, a piè del piano inclinato che forma la prima porzione della strada. Ivi i cavalli sono stati staccati. In cima a questo piano inclinato o a questa salita, la di cui lunghezza è di mezza lega, sono state stabilite a posto fisso due macchine a vapore, ciascuna della forza di 30 cavalli, destinate a far salire i carri. Dodici di questi, caricati ciascuno di quattromila libbre di carbone, ed un altro che portava una grande quantità di sacchi di farina, essendo inoltre tutti tredici coperti di tanti uomini quanti avevano potuto collocarvisi giunsero alla sommità della strada in otto minuti. Ivi giunti furono attaccati uno dietro l'altro alla macchina a vapore locomotiva che doveva tirarli nella discesa. Altri carri disposti nel modo stesso furono attaccati appresso a quelli, e fu posta nel mezzo della fila la vettura del comitato e degli azionarii dell'intrapresa. Questa vettura, nominata l'esperienza, destinata in seguito a trasportare i viaggiatori è della specie di quelle assai prolungate, nelle quali i viaggiatori sono disposti gli uni in faccia agli altri sui due lati. Essa può contenerne 18. Il numero totale delle vetture che la macchina a vapore locomotiva poteva tirare era di 34, sopra una delle quali era un corpo di suonatori; tutte erano coperte d'uomini e decorate di bandiere che portavano diverse divise, e principalmente quella della compagnia: periculum privatum utilitas publica. Ad un segno dato, questa fila di vetture si mise in moto colle acclamazioni della moltitudine raccoltasi testimone di questo spettacolo altrettanto nuovo quanto imponente, e percorse tutta la strada, primieramente fino a Barlington, ove fu messo del carbon fossile nei fornelli e dell'acqua nella caldaia, ed in seguito fino a Strockton, con una celerità media di 10 a 12 miglia per ora. Alcune persone montate sopra eccellenti cavalli da caccia e che correvano al di là delle siepi e dei fossati dai due lati della strada non poterono seguitare il convoglio. Il carico dei carri trascinati dalla macchina locomotrice era di circa 160 mila libbre, e si crede che vi fossero almeno 70 persone sopra queste vetture quando esse giunsero a Stonkton. Nel più forte della discesa, la celerità arrivò fino a 15 o 16 miglia per ora. Questa festa dell'industria terminò con un gran banchetto.

Dove si trova in bibliotecaCittàProv. Segnatura Fonte
Biblioteca nazionale BraidenseMilanoMI AT

Le informazioni contenute in questa pagina sono fornite senza alcuna garanzia di accuratezza, completezza o correttezza.